#TheGroundBeaneath

incontro di esplorazione.sperimentazione.processocreativo.costruzionepersonaggio.ispirazione.visione.pazienza.creazione.azione.esercitazione.scrittura.danza.risate.amore___ ma soprattutto….Sospensione dell’incredulità.

Nei primi 3 incontri ci siamo relazionati alla nostra storia: guardarla,osservarla, ripulirla, rivoluzionarla, riorganizzarla …e relative conseguenze.

Oggi, mi chiedo, dopo gli avvenimenti che forzano una evoluzione interiore ed esteriore…
OGGI … DOVE SIAMO davvero?

Sembra sia comune un senso di spaesamento, di difficoltà di collocazione – nonostante si abbiano non pochi elementi a confortarci sull’identità – siamo confusi da quello che percepiamo sentiamo comprendiamo sentiamo ascoltiamo vediamo. Nonostante le radici, la visione, la motivazione capita che al di fuori di quello spazio in cui più naturalmente si è centrati il mondo intorno ci faccia sentire aggrediti da contraddizioni e ci confondono.
oggi, in che mondo viviamo?
che terra calpestiamo?
dove siamo?
ed è dove desideriamo essere?
chissà
é tempo di sbarcare, toccare terra, baciarla – come dichiarava qualcuno o ritualizzava qualcun altro (nell’ordine Kostia e Cristoforo Colombo wink emoticon ) – atterrare, esplorare questo territorio questo mondo che scegliamo di percepire e condividere e chissà…modellarlo.

Mi viene in mente la Patagonia, la Terra del fuoco…il contrasto che rappresenta.chissà cosa ci ritroveremo sotto i piedi…

Questo il tema, come tutto avverrà….frizzi lazzi e cotillon ahahah

ai partecipanti – sempre invitati ad astenersi pigri & apatici – suggerisco di cominciare ad identificare personaggi su cui lavorare \ scene improvvisazioni ed esercitazioni varie saranno sempre più occasione di pratica scenica durante il lavoro di gruppo che stimola all’immediatezza dell’azione=acting

 

reflections afterwards

to the landed new beings…thank u……for the trip


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.